logo_braghieri
senza titolo-1.jpeg

Laboratorio Architettura e Urbanistica di Alessandro Braghieri

Via al Ponte Reale 1/44 - 16124 Genova

Telefono: + 39 0102541518 - E-mail: info@braghieriarchitettura.com


Cattedrale di Maria Santissima Annunziata

Acireale (CT) 

 Powered by Logos Engineering

insieme 3_page-0001.jpeg

 

 

Concorso di idee in due fasi: progetto vincitore - 2023

con Luca Cavalca (artista) e Giorgio Santi (liturgista)

Il progetto di adeguamento dell’area presbiteriale della Cattedrale ha l’obbiettivo di rendere gli spazi dell’Eucarestia quanto più vicini a quelli dell’assemblea dei fedeli, con un intervento che tiene conto del contesto architettonico e vi si inserisce con semplicità e grande armonia. 

Per quanto concerne il profilo formale la nuova collocazione dei poli è generata da una geometria semplice, data dalla sovrapposizione di due ellissi che forniscono il tracciato regolatore della posizione dei tre poli: altare, cattedra e ambone, e che abbracciano l’assemblea così simbolicamente riunita intorno all’Altare. L’ellisse è una figura geometrica generata dai punti equidistanti da due fuochi, qui quello Divino e quello umano, con i conseguenti significati. 

Fondamentale è la scelta di rimuovere la barriera costituita dalla balaustra che, smontata senza alcuna alterazione degli elementi costituenti, sarà conservata ricollocata nelle due cappelle ai lati del presbiterio, con funzione di mensola di servizio. La rimozione della balaustra comporta la modifica della scalinata di collegamento tra l’aula ed il presbiterio: la scala attuale viene tagliata al centro, le due parti vengono traslate lateralmente senza alcuna alterazione, e al centro s’inserisce una nuova porzione di scala, dello stesso materiale e con la stessa forma di quella esistente ma distinta da questa per le forme nette anziché plasmate dall’uso e da due sottili biselli sulla linea di contatto tra la parte nuova e quella antica. 

L’altare, realizzato in marmo e onice così come gli altri poli, è collocato sopra un basso bema realizzato mediante il rifacimento della pavimentazione del riquadro centrale del presbiterio, leggermente rialzato rispetto al pavimento esistente e distaccato mediante uno scuretto. Ai lati dell’Altare, fuori dal bema, la cattedra e la sede, quest’ultima in legno. L’Ambone è collocato ai piedi della scalinata tra il presbiterio e lo spazio dell'assemblea, a costituire una sorta di cerniera tra i due. 

Il progetto è completato dall’apertura delle arcate tamponate ai lati del presbiterio (con ripristino delle scale e restauro delle superfici), così messo in collegamento con le due cappelle laterali (a sinistra quella del Santissimo) con indubbio beneficio della spazialità del presbiterio.

Create Website with flazio.com | Free and Easy Website Builder